Marano sul Panaro

Marano sul Panaro

Oggi abitato da quasi 5000 persone, il comune di Marano sul Panaro è citato per la prima volta nell’887. Sono diverse le storie che raccontano la sua fondazione, ma la più accreditata ci parla di un insediamento con funzione di presidio fondato in epoca longobarda. Bisogna comunque ricordare che la zona di Marano era già abitata in epoche molto più remote dalle civiltà preistoriche terramaricole.

A partire dal Medioevo, la storia di Marano si fonde con quella del suo Castello, di cui abbiamo notizie a partire dal 1100. Fra ‘200 e ‘300 il Borgo è continuamente conteso fra Modena e Bologna per passare infine sotto il controllo di Guiglia e della Signoria dei Montecuccoli. Fra i suoi luoghi di interesse si contano numerose aree naturalistiche e alcune strutture ecclesiastiche del passato. Oggi la zona è soprattutto nota per la lavorazione della carne suina, la pollicoltura e i suoi frutteti, fra cui i ciliegi, collocati nella parte più pianeggiante

Un Borgo dalla storia millenaria, con la vocazione per l'agricoltura

Luoghi nei dintorni