Zocca: la parrocchia del Sacro Cuore

Scopri

Zocca: la parrocchia del Sacro Cuore

La chiesa di Zocca è dedicata a S. Giacomo Martire nel Santuario del S. Cuore di Gesù. Fu costruita a partire dal 1895, in sostituzione del seicentesco oratorio di San Contardo d’Este, abbattuto nel 1926. Il progettista fu l’ingegner Carlo Barberi, autore delle parrocchiali di San Cataldo in Modena, di Castelvetro, Maranello, Ciano e Levizzano, nelle forme del revival medievale.

E' stata costituita in Parrocchia nel 1929 ed ha il titolo di Arcipretale. La bella chiesa, con un’architettura eclettica che unisce allo stile neoromanico ricordi neobizantini, e lo snello campanile dominano in posizione panoramica il paese e la vallata. Il campanile, del secondo decennio del Novecento, è concluso da una cuspide conica ed ospita quattro campane in un’ampia cella, su cui è posta una lapide, che dice “Monzoni Haelii et Sac. Ludovici Monzoni munificentia A.D. MCMXXIX”: il campanile è stato costruito per munificenza dei Monzoni Elio e Sac. Don Ludovico nell'anno 1929”.

La Chiesa è affrescata dal pittore conte Giacomo Gemmi, attivo soprattutto a Bologna, in un linguaggio stilistico che recupera modi sia bizantini che rinascimentali; nella cripta è presente una grotta dedicata alla Madonna di Lourdes, nella quale è allogato un Sacro Cuore del 1911, del pittore modenese Gaetano Bellei.

Una chiesa nel cuore del paese

Nei dintorni