Santuario Madonna della Pieve

Scopri

Santuario Madonna della Pieve

Il Santuario della Madonna della Pieve si trova alla periferia Est di Vignola, a lato della strada per Marano sul Panaro. La tradizione vuole che la chiesa sia stata edificata dal re longobardo Liutprando sulle fondamenta di un tempio pagano.

In origine la chiesa venne intitolata a San Martino. Da documenti d’epoca, infatti, si trova la denominazione di un “San Martino in centum ripis”, con riferimento al dissesto orografico e idrogeologico del luogo. Tuttavia, la prima menzione certa della chiesa risale al 1174. Qui viene descritta come ubicata ai piedi dei colli, presso i confini di Campiglio, con la facciata sul tratto di Via Claudia che da Savignano porta verso il Panaro.

La chiesa originaria crollò quasi completamente nel ‘400. Nel 1665 fu eretto sulle sue rovine un Oratorio che, dell’antica struttura, conservò solo la parte absidale scampata al crollo. Qui, nel nuovo tempietto dedicato alla Madonna della Pieve, fu collocata una statua risalente con molta probabilità al ‘200 e raffigurante la Madonna in trono col Bambino. La statua è tuttora oggetto di grande venerazione fra gli abitanti.

Per il resto, fatta eccezione per l’abside, l’attuale Santuario conserva l’aspetto seicentesco. L’edificio è preceduto da un portico, è dotato di un piccolo campanile che svetta sul tetto e lateralmente è congiunto a un fabbricato adibito a canonica. Murati nella parte centrale dell’abside, si vedono ancora due frammenti in pietra con rilievi a treccia, testimonianze del precedente edificio.

Le tradizionali funzioni che si celebrano il primo sabato di maggio e l'8 settembre testimoniano il forte legame, ancora oggi esistente, tra l'antica Pieve e la popolazione vignolese.

 

Un Santuario che affonda le radici nell'Alto Medioevo e testimonia un legame profondo con la popolazione
  • Edifici interesse religioso
  • Edifici interesse storico

Nei dintorni