AZIONE NATURA 32° EDIZIONE

Vivi

AZIONE NATURA 32° EDIZIONE

1marzo 2019
29marzo 2019

Vivere la bellezza della Terra: la via è la meta.

32^ edizione della rassegna culturale dedicata all'avventura.
Un approfondimento dello sguardo sulla bellezza del mondo naturale e su come l’esperienza dell’avventura - piccola o grande  - sia di per sè l’obbiettivo stesso dell’azione in natura.

Il 1° marzo appuntamento con lo snowboarder Luca Albrisi. Luca presenterà ad Azione Natura “The Clean Approach”, bellissimo documentario che indaga il rapporto tra uomo e natura e il legame tra attività outdoor e consapevolezza ambientale.

L’8 marzo, sulla linea dei “local heroes” sarà la volta di una coppia di Formigine, Samantha “Sam” Carpeggiani e Marco ”Anny” Bietti. Sci-alpinisti, mountain bikers ma anche ciclisti a tutto tondo e viaggiatori. Presenteranno una multivisione dal titolo “Fotociclando”.
Prima dell’inizio della serata, Samantha proporrà una seduta di yoga a chiunque fosse interessato.


Il 15 marzo avremo ospite Davide Chiesa, alpinista piacentino che ha raggiunto la vetta dell’Everest nel maggio del 2017. Davide, pur esperto alpinista, non è un professionista e racconterà la sua esperienza con l’occhio dell’appassionato, mostrando fantastiche riprese effettuate in altissima quota e fino in vetta, non così frequenti da vedere. Sarà presente anche la moglie Renata, che assieme a lui ha salito l’Ama Dablam (6.845 metri) nel 2018 e di cui vedremo alcune immagini.

Il 22 marzo una serata “in casa”, con la proposta “Il respiro delle balene. Un mese di esplorazione scialpinistica in Antartide”. E’ il resoconto del recentissimo (gennaio 19) viaggio effettuato da Manuel Lugli nella penisola antartica assieme all’amico Matteo Guadagnini di Torino, che sarà presente alla serata. La proiezione delle immagini sarà commentata con musica dal vivo.

Il 29 marzo sarà la volta di un ospite illustre, Paolo Rumiz. Giornalista e scrittore più che conosciuto, Rumiz racconterà, in occasione dell’uscita (21 marzo) del suo ultimo libro “Il filo infinito”, il suo cammino - quasi un pellegrinaggio in un’Europa sempre più frammentata e allo sbando - sulle orme dei monaci benedettini, cercando di ricostruire la storia tormentata di quei secoli bui e del loro ruolo nella rinascita del continente europeo. Un viaggio diverso e affascinante in cui il cammino si coniuga direttamente alla conoscenza.

 

 

Gli incontri con l'avventura: cinque serate di proiezioni ed incontri con i protagonisti
  • Passeggiate
  • Percorsi ciclabili e per mountain bike

Nei dintorni